La cena delle farfalle

L’invito recitava di portare solo un cuore leggero. Sarebbe stato più facile portare il Tiramisu’ di Pompi affrontando la traversata della città nel traffico. Una cena per sette donne, di quelle che si sono impegnate tutta la vita, educate all’autonomia, a cavarsela da sole, a non piangersi addosso e a reagire sempre. Di leggero, niente. A pensarci bene, neanche il menu. Eppure, nel corso della serata, non c’è stato un tema affrontato con gravità, neanche quelli che lo avrebbero meritato. Neanche quando avremmo voluto. Neanche quando sarebbe stato opportuno. Per una sera, sette allegre farfalle di plastica attaccate ad un filo e dondolate dal vento. Casuale? Non scherziamo. Solo un altro obiettivo, da raggiungere, raggiunto. E poi ci stupiamo quando ci dicono che  mettiamo paura.

Annunci

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...