Il buongiorno del 6 ottobre

IMG_5371-0.JPGLa scorsa settimana mi è venuto a trovare a casa Roberto. Il mio amico che di tanto in tanto spunta nei miei post con i suoi disegni. Voleva vedere come stavo dopo l’operazione e soprattutto accertarsi che il mio benessere spirituale, strombazzato sul blog, fosse reale. Abbiamo chiacchierato per qualche ora del passato, del presente e anche di qualche progetto creativo da realizzare insieme. Con lui lo scambio è sempre divertente ma soprattutto proficuo perché trattasi di uomo sensibile ma molto ironico. Di quelli che grazie a questo connubio riescono a dirti sempre la verità. E che se non sei scemo, non ti lasci scappare. Tra le tante, mi ha detto due cose belle più delle altre.
Una che era felice di constatare, guardandomi negli occhi, che stavo bene davvero perché aveva percepito il dolore profondo di questo ultimo periodo ed era seriamente preoccupato per me. E, tanto per capire il tipo, che finché non mi
aveva visto era forte il dubbio che i miei scritti fossero stati costruiti per tranquillizzare, me e il mondo, ma che in realtà non avessi ancora smaltito il mio malessere. Solo uno così riesce a dirti che, volendo, saresti capace di darla a bere a tutti, senza farti arrabbiare ma anzi strappando pure un tuo grazie sincero.
E seconda cosa, di quanto, leggendomi ora tutti i giorni, gli risultasse ancora più chiara l’importanza dell’amicizia nella mia vita. Che il segreto della mia forza, della mia energia e del mio ottimismo, a suo parere, era tutto là. In questo scambio umano costante.
E su questo gli do ragione senza se e senza ma.
E sull’amicizia ho una teoria personale. Io ho sempre rifiutato il concetto che ci siano ‘amici e amici’ e che quelli veri si contino sulle dita di una mano. Quelli che chiamo amici, innanzitutto sono tutti veri. Amici finti non ne ho per definizione. Ed ogni amico ha un posto speciale nella mia vita e nel mio cuore. Ci sono quelli che sento una volta l’anno, quelli con cui mi scambio solo qualche commento su Facebook, quelli che incontro solo d’estate o durante le vacanze di Natale. E quelli che sento tutti i giorni. Quelli con cui ho diviso l’infanzia, la scuola o la giovinezza. Quelli con cui divido l’oggi dopo aver condiviso anche il prima. E quelli che ci sono oggi e ieri non esistevano. Quelli che ricordano la fatica della tesi e il primo lavoro e quelli che dividono gioie e dolori dell’attuale. Ci sono quelli degli anni di Firenze. Quelli che hanno conosciuto i batticuori della prima volta che mi sono innamorata e quelli che si sono dovuti sorbire il dolore per il fallimento del mio matrimonio. Ci sono quelli che ci sono stati per qualche mese. Quelli che ci sono stati per qualche anno e quelli che resistono da una vita (e quelli non sono amici veri sono eroi!). Quello che per me non vale è che sia l’esclusiva o quanto meno quel concedere la propria amicizia ‘vera’ a pochi a rendere un rapporto speciale. Ogni rapporto sincero è speciale. E chi lo vive sa perché. Il limite a mio avviso è dato solo dal tempo a disposizione che non è infinito. A differenza dei sentimenti e della solidarietà che non diminuiscono donandoli ma al contrario si moltiplicano. Come dire che si può essere diversamente amici con più persone senza che nessun rapporto tolga nulla ad un altro. Anzi. L’importante non è il numero, piccolo o grande a piacere, ma la trasparenza dell’anima. È sapere e volersi concedere sul serio e trovare corrispondenza nell’altro. I limiti sono dati solo dallo spazio e dal tempo. Ma, come ognuno di noi sa, ci sono istanti che valgono vite intere. E trovo anche triste aver bisogno, per far capire a qualcuno quanto è importante nella propria vita, di sottolineare che c’è una differenza tra conoscenti e amici, tra amici e amici veri e tra amici veri e quelli veri, verissimi che si contano sulla dita di una mano. E che lui, proprio lui è, fortunatissimo, tra questi.
L’esclusiva, a mio parere, vale invece per i rapporti d’amore. Perché se è vero che tutti, esclusivisti amicali o meno, accettano l’esistenza di gruppi o gruppetti di amici, altrettanto vero è che tutti i tentativi di rendere l’amore comunitario sono miseramente falliti.
Stamattina il buongiorno è per Roberto che ha voluto guardarmi negli occhi per capire se stavo bene sul serio. Non ci vediamo mai, ci sentiamo poco ma ci scriviamo di tanto in tanto. Non oso pensare a quale etichetta potrebbero mai dargli gli estimatori delle clusterizzazioni. Per me è semplicemente un amico a cui voglio molto bene.
Ovviamente buongiorno anche a tutti gli altri miei amici e anche a chi non lo è e non lo sarà mai. Come dire sono tanti ma non tutti.

Questo è il disegno che Roberto mi aveva mandato per augurarmi buona fortuna prima dell’operazione. Me lo ero perso e me lo ha rimandato. Poi ti chiedi a cosa servano gli amici….

IMG_5369.JPG

11 pensieri riguardo “Il buongiorno del 6 ottobre

  1. Bellissimo testo.
    Lo leggo mentre scorre nelle mie cuffie un brano di Conya doss – damn that.
    E penso a quanto tu sia positiva o quanto, non conoscendoti, tu sappia apparire tale.
    Ma l’importante, per me, è quel che percepisco e sento.
    Vagano queste note, insieme all’immagine di te.
    Conya doss – damn that

    Mi piace

    1. Non conosco quasi mai i brani che dedichi a me e agli amici del wordpress-world. Incuriosita spesso li cerco e me li scarico. Ho una piccola cartella che si chiama Vagone. Mi hai fatto venire in mente che gli amici provano a volte di dirci qualcosa o starci vicino anche con mezzi diversi dalle parole. Che magari non riescono a pronunciare. Coglierlo a volte è difficile ma dipende anche da quanto ci interessa capire l’altro. Nei contenuti ma anche nelle modalità. Buona giornata amico…

      Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...