Il buongiorno del 15 dicembre

IMG_5892.JPG
A volte la felicità ci sfiora. Ci inebria. Ci stravolge. Ci fa correre a perdifiato. Ci porta sulle nuvole. E per un attimo. Un brevissimo attimo guardiamo tutto da lassù. E ogni cosa del mondo ci sembra piccola a piacere. Nulla ha più la dimensione di prima. Tutto é governabile. Ed è bello sottrarsi alle vertigini spegnendo gli alert celebrali che ci vorrebbe al sicuro. Sorridiamo allegri come bambini. E il cuore sembra ci scoppi dentro. Ma basta un rumore, anche solo un piccolo rumore, a ricordarci il pericolo di stare seduti così in alto, in una posizione precaria dalla quale cadere sarebbe davvero rovinoso, per tornare con i piedi per terra ad accontentarci di altro. Di meno. Di essere, nel peggiore dei casi, tristi ma non disperati. Di essere, nel migliore dei casi, sereni ma non felici. È credo che questo sia forse l’effetto più devastante di un passato di fallimenti sentimentali. La paura che ti si attacca addosso come l’odore di cibo speziato sui vestiti. Che non se ne va e mantiene costante il ricordo del dolore che è stato. Che ti tira indietro. Che ti impedisce di vivere al 100%. Che forse un giorno passerà ma il tempo stringe. E chissà se ci sarà il tempo.
Bella comunque la felicità che ci sfiora. Ci inebria. Ci stravolge. Perché ci dice che c’è. E che quello che manca è solo il coraggio. Che non è un evento ma qualcosa di noi.
E che, paradossalmente, per stare sulle nuvole ce ne vuole molto più che per stare con i piedi per terra. E io non lo avrei davvero mai detto.

Felice e non sereno buongiorno. Almeno sugli auguri puntiamo in alto.

Immagine presa dal web.

21 pensieri riguardo “Il buongiorno del 15 dicembre

  1. Bella la felicità, bella la gioia! Ti passo una “citazione” su questo ….

    An die Freude
    Freude, schöner Götterfunken, Tochter aus Elysium, Wir betreten feuertrunken ,
    Himmlische, dein Heiligtum. Deine Zauber binden wieder, Was die Mode streng geteilt
    Alle Menschen werden Brüder, …..

    Liked by 1 persona

    1. Io credo che la felicità tocchi prima o poi a tutti. Come l’infelicità. Che in situazioni di normalità non si tratti di fortuna ma di predisposizione ad accoglierla. E di decidere di viverla. Come dire che molto dipende da noi. Ma posso sbagliare.

      Mi piace

  2. Credo che la felicità sia un modo di vedere le cose, non sta nelle cose in sé. Forse dovremmo percorrere la vita osservandola e non limitandoci a guardarla, scopriremmo grandi cose.
    Difficile, lo dico prima di tutto a me stessa, ma non impossibile.
    Tanta gioia Maru! 🙂
    Primula

    Liked by 1 persona

  3. Che bello svegliarsi con questa tua profonda riflessione maru. È vero, ci vuole coraggio, per alcuni più che per altri, ma ti giuro che è possibile. Ci vogliono anche tanta positività e un po’ di incoscienza, e bisogna sempre credere che, come l’abbiamo provata in passato, sicuramente ci ricapitera’. Tempo al tempo maru. E tu sei sulla buona strada. ❤

    Liked by 1 persona

    1. L’energia positiva che regali, come già ti ho detto, è davvero preziosa. Perché dice che è possibile essere felici. Che ha un costo ma si può fare. Per i titubanti sei davvero una manna….😃! Grazie è un abbraccio

      Mi piace

    1. Hai ragione ti rimettono al mondo. Per dire se ne valga o meno la pena bisogna sempre capire quanto poi alla fine ci costeranno… A me ‘ste nuvole mi sono costate troppo, anche recentemente, per non starci attenta… Clic ricordati dell’intervista 😃

      Liked by 1 persona

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...