Tagliare

L’icona di questi giorni potrebbe essere un paio di forbici. Mi sto infatti concentrando sul tagliare tutta una serie di cose che ho deciso non meritino di arrivare all’anno nuovo ma nemmeno al cenone di capodanno. Non poche e il tempo stringe.

E ho ancora l’albero di Natale da fare (sigh!).

Non starò qui ad elencare i tagli già effettuati e quelli che sto per. 

Voglio piuttosto raccontare del malessere che ogni scelta comporta. Perchè sento la necessità di puntualizzare che chi prende decisioni, non lo fa perché non gli costa nulla o perché non ne può fare a meno. E nemmeno perché ci è nato. Ma perché si prende la responsabilità di scegliere. 

Personalmente ricordo il percorso di ogni scelta che ho fatto anche quelle di istinto. Che sono, poi, le più difficili. Perché vuol dire essere capaci di liberarsi dalle sovrastrutture e sapersi affidare alla natura animale che sente oltre le parole. Che capta le distonie. Che non bada al detto ma ascolta l’impercettibile. Di credere che quella voce che ci parla è la nostra e non dobbiamo chiamare l’esorcista. 

Ricordo, a maggior ragione, i percorsi in cui la ragione si è persa, più volte (!), e ritrovata. 

Ricordo i dubbi, la paura di sbagliare ma anche l’ammirazione per chi ha sempre tutto chiaro. Perché io al cosa devo fare ci arrivo, sempre e solo, il secondo prima di agire. Se dovessi descriverlo è come se ad un certo punto, dopo vari tentativi, arrovellamenti e passaggio sotto la ghigliottina, le lettere formassero la parola giusta, come all’Eredità.

Ricordo, infine, e mi è caro, l’alleggerimento dopo qualsiasi svolta. Che a volte non ho il tempo di godermi perché già impegnata nella fase successiva. 

Ogni decisione è, quindi, una scelta che ha un bagaglio di disagi, pensieri e preoccupazioni. Fatica. E responsabilità. E non ha nulla a che fare con la predisposizione genetica. 

Ed è una scelta, e non predisposizione genetica, anche l’essere ignavo, guardare e non favellare, non esporsi. O peggio, far finta di esporsi. Vivere a metà. Vivere da controfigura. 

Per me da sempre è meglio essere stanca morta che morta e basta. Ed è una scelta. Come lo è pensare il contrario. Profili leciti, entrambi. L’importante è non pensare che il profilo che non ci appartiene sia quello fortunato. 

Per dire: anche simulare la morte non deve essere facile. 

Buona giornata… 

Annunci

9 pensieri riguardo “Tagliare

    1. Esattamente. Però non sempre è facile recidere e prendere altre strade. Più che altro per il timore di non fare la cosa giusta. Soprattutto quando la scelta coinvolge anche altri e ancor di più se questi altri sono i figli.
      Ciao Chiara un abbraccio

      Liked by 1 persona

  1. Quanto lo sento mio questo post. Scegliere, decidere, prendere una posizione. Ho preso decisioni meditate un anno intero e altre in un secondo e mezzo, e non mi sono pentita di nessuna, anche se poi non è andata come avrei voluto. Ma per me questo si chiama vivere, così come penso per te.
    P.S.: io l’albero di Natale sono tre anni che non lo faccio più 😁

    Liked by 1 persona

    1. Non mi sono mai pentita di aver scelto. Hai ragione. Però quando le scelte riguardano mio figlio, il timore c’è sempre. E ti dico, forse, meno male. È un modo per stare un po’ più attenta.
      Perché non fai più l’albero? 😄

      Mi piace

      1. Perché in 46mq è difficile farcelo entrare, ho comprato una libreria e l’ho messa nel suo angolo, perché a casa non ci sto mai, e perché tutto sommato… posso dirlo?.. non me ne è mai importato gran che 😁

        Liked by 1 persona

  2. Spero che il percorso delle tue scelte, e dei i tuoi tagli, sia quello più giusto, ponderato, necessario e, sopratutto, spero tu riesca a distinguere tra l’ignavia conclamata e quella indotta, quella alimentata dai nostri stessi comportamenti, che spesso lanciano segnali inequivocabili al nostro prossimo, tranne che a noi stessi.

    Liked by 1 persona

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...