Camminare

  Da qualche tempo ho ripreso a camminare. Soprattutto per non farmi trovare impreparata per la prova costume (per la ‘sessione dei malati’ potrei farcela!) ed è invece diventato un irrinunciabile lusso che mi concedo ogni qualvolta ho un’oretta o qualcosa in più a disposizione. Un lusso perché ho dovuto nuovamente strappare il mio tempo libero alla vita di plastica delle commissioni, delle pulizie, degli impegni rimandati durante la settimana in cui incastrare – per evitare estremo e fatale abbrutimento – un cinema, un teatro magari una pizza con gli amici. Non sono mai stata una sportiva da partitella a tennis o sciatina nel week end, ma – come mi è capitato già di dire – ho scoperto che mettermi le scarpe e camminare per il centro Roma mi piace proprio tanto. È come prendere le distanze e iniziare ogni volta un viaggio diverso. Da sola, lasciando liberi i pensieri di battere strade non percorse mentre ascolto musica scelta al momento sul telefono, o in compagnia di un’amica con cui affogare quei chilometri con chiacchiere, riflessioni, progetti singoli o condivisi che, guardando il Colosseo, i Fori, le Terme, ci sembrano davvero tutti possibili. E torno  da questi centinaia di passi, che mi sembra di rubare al tempo, sempre con il sorriso. Non mi capitava da tanto di stare bene senza un motivo particolare. È come immergermi, ogni volta, nella metafora dell’esistenza e riuscirne a godere l’essenza: un viaggio, il sudore ma anche l’entusiasmo delle sfide, non un arrivo ma tante tappe a cui arrivare e compagni preziosi senza i quali non avrebbe lo stesso sapore. E poi Roma che quando la guardi da vicino e la tocchi ti ricordi perché, nonostante tutto, non puoi non amarla.     
A ben guardare, forse un motivo per quel sorriso c’è. E più che particolare.

Buona giornata oggi dal treno per Milano. 

È arrivato anche il disegnetto di Roberto che offre soddisfazione alla mia dieta!

4 pensieri riguardo “Camminare

  1. La bellezza di Roma lo scopri proprio così passo dopo passo su sampietrini che parlano di storia, sui libri il rumore dei passi non c’è.
    Bello sapere che ti senti bene con un valido motivo per sorridere!
    Ti abbraccio forte
    p.s. arriverà il disegnino di Roberto? 🙂

    Mi piace

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...