Prigionieri del nulla

Lunedì è passato a trovarmi Roberto. Gli ho raccontato di quanto situazioni totalmente surreali siano talvolta in grado di impedirci di vivere a pieno la nostra vita. Di quanto spesso ci si trovi a  sentirci oppressi, ostaggi, vittime di azioni senza fine che ottenebrano le nostre teste al punto da farci perdere addirittura la lucidità e il buon umore. Ma che in realtà a veder bene siamo solo prigionieri del nulla. Che di fatto quelle catene non esistono se solo noi smettiamo di considerarle tali. E che basta un clic. Un clic per vedere tutto chiaramente. Un clic che in me sembra finalmente scattato. 

Ieri è venuta a mancare una persona per me speciale. Un insegnante di quelli indimenticabili con cui ho passato ore a conversare imparando l’inglese ma di più la vita. Una vita che lui aveva scelto, dopo averne condotte altre. Perché la vita, si può sempre scegliere. Cosa diversa è la morte. Che per te, Martin caro, è arrivata davvero troppo presto. 

p.s. Il disegno è di Roberto e me lo ha mandato dopo la nostra chiacchierata. Troppo bello da non trovare la scusa di scrivere due righe per pubblicarlo. 

7 pensieri riguardo “Prigionieri del nulla

  1. Sono felice per l’accensione del tuo clic, un cambiamento che può regalare soddisfazioni inaspettate.
    Mi dispiace invece per la prematura scomparsa di una persona a te cara, capisco lo scoramento che si prova, la sensazione di sgomento che assale.
    Complimenti a Roberto, come sempre i suoi disegni sono “parlanti”!
    Un abbraccio Maru ❤

    Liked by 1 persona

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...