Partire per ritornare

Mi piace proprio tanto prendere il treno al punto che ci salirei anche senza avere una destinazione da raggiungere. Mi piace guardare fuori dal finestrino il panorama che scorre veloce. Mi piace immaginare le vite delle persone che abitano i palazzi vicino alle stazioni e di quelle che vivono nei casolari sperduti nella campagna. Mi piace ascoltare i vicini e ricostruire identità attraverso pezzi di conversazione. Mi piace perdermi nelle pagine di un libro. Mi piace lasciare volare i miei pensieri fissando la stessa pagina per un tempo infinito.

Il treno mette distanza geografica e soprattutto mentale e alla fine dell’anno è un toccasana. Come gli amici che ti invitano a prenderlo e ti danno l’opportunità di staccare prima della fine e goderti, con una luce diversa, l’inizio. Come gli amici che appena gli dici dove vai ti mandano subito un meraviglioso disegnetto.

3 Replies to “Partire per ritornare”

Rispondi a alemarcotti Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...