I ventaglietti

Posted by

Stamattina visita di controllo e si chiude, mi auguro, questo periodo di ritiro a vita privata o quasi. Ieri una delle mie due vicine, quella che i 90 li ha già compiuti, mi ha chiamata al telefono per sapere come stavo. Che la figlia gli aveva riferito di avermi vista con le stampelle e che si era preoccupata. Le ho raccontato come era successo e alla fine della telefonata mi ha detto: ‘devi stare attenta quando cammini!’ Deve esserci venuto in mente, nello stesso istante, che da diversi mesi è lei che non cammina più tanto bene e abbiamo cominciato a ridere che non ci fermavamo più. Chiudo la chiamata e mi rimane un sorriso stampato per una coccola che non mi aspettavo. Dopo dieci minuti suonano alla porta. Vado ad aprire e me la trovo davanti. Le dico: ‘e tu che ci fai qui?’ Era un po’ che non la vedevo fuori da casa sua senza nessuno ad accompagnarla. E lei ‘sono venuta a portarti un dolcetto’. E mi mette in mano dei ventaglietti incartati in un tovagliolo. Sono sorpresa e felice di tanto affetto, le dico di fermarsi per prendere un caffè ma vuole tornare a casa. Me l’abbraccio e bacio per essere venuta e le dico di chiamarmi appena rientra a casa. Sono tre piani con l’ascensore ma non la vedo molto stabile. Chiudo la porta torno a sedermi e aspetto ma non chiama. Provo io al suo telefono ma il numero non è raggiungibile. Apro la porta e chiamo l’ascensore, salgo e le suono. Non risponde alla prima, mi attacco al campanello e la sento che chiede chi è, le rispondo e mi apre: ‘perché non mi hai chiamato? e lei ‘perché mi sono dimenticata, mi dispiace che ti sei preoccupata’. La saluto e le do un altro bacio e lei: ‘ora chiamami tu quando arrivi, eh’. Senza ridere, seria. E niente, ha vinto lei.

Roberto a cui ho raccontato l‘episodio mi ha mandato questo disegnetto che nonostante abbia colto tutta la gioia dell’incontro, non potrò mai far vedere a Mimma: lei i capelli c’è l’ha biondi e vaporosi e non si direbbe proprio, nonostante gli acciacchi, che abbia 90 anni neanche fuori oltre che dentro. Altre generazioni, altra resistenza.

Buongiorno!

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...