Il calzino che sa amare

Posted by

Dicevo qualche giorno fa di voler scendere dalla giostra. Di voler prendere fiato. Di voler trovare un po’ di pace. Ebbene, l’ho fatto.
Ed è stato più facile di quanto credessi.
Mio figlio a cui stavo raccontando come mi sentivo stanca e carica ma negativamente, mi ha chiesto: ‘chi ti impedisce di staccare? Fallo subito, prendi un volo e parti. Se vuoi posso venire con te’. Che te lo guardi e non lo riconosci ma poi scopri che non ha dietro né la carta di identità né il passaporto e ti tranquillizzi che è proprio lui e non te lo hanno rapito gli alieni. Ma che a parte la criticità sul mezzo da prendere per allontanarsi ha ragione lui, si può fare e come. Quindi, recuperando la vecchia tradizione della settimana di giugno solo io e lui, che c’era anche quando stavamo ancora insieme con suo padre, sono partita con il mio grande cucciolo non con l’obiettivo di tornare ‘nuova’, che nemmeno il Tibet potrebbe fare tanto, ma almeno nello stato di ‘usata – come nuova’ che buttalo via.
Abbiamo organizzato tutto in mezza giornata: treno e aliscafo e ci siamo catapultati ad Ischia con l’idea che abbandonare la terra ferma e scappare su un’isola ci avrebbe reso di sicuro più potente l’effetto catarsi.
Lui rimane spesso in camera a studiare, io cammino, respiro, rifletto. Sto prendendo il sole e lasciando andare la luna. Ingoio con avidità l’oro di albe e tramonti e mi sto prendendo cura di me. Sto lasciando andare i pensieri bui e recuperando tutto il buono sparso che pure c’è stato in questi ultimi mesi.
Ho inoltre ogni giorno incontri inaspettati a ricordarmi che la vita è sempre pronta a sorprenderci, soprattutto quando meno ce lo aspettiamo e che è il suo più bello.
Nei momenti che siamo insieme con Marco parliamo dei suo sogni e anche dei miei. Ridiamo tantissimo. Ci facciamo decine di foto. Mi sta trascinando, prendendomi per mano, nel suo mondo, che non è più il mio, dove ho trovato il suo amore, i suoi amici, tante idee e più chiare di quello che pensavo, progetti vicini e meno vicini, obiettivi, speranze. E al di là della fuga, questi giorni mi stanno offrendo il privilegio di vivermi questo giovane uomo e celebrare la conferma che lasciarlo andare e regalargli la libertà di essere ciò che desidera, è stato l’investimento migliore di sempre.
Che si deduce che se per la vita di coppia ho lo stesso talento di un calzino, ad amare continuo ad essere brava. E che me lo devo ricordare perché prima che ai destinatari fa tanto bene alla mittente. Buon we! ❤️

Il disegnetto di Roberto che mi vede quasi al fine ricarica è arrivato ora ed è l’occasione per augurare a tutti noi buona domenica!

2 comments

  1. Che belle parole e quanta felicità nel vivere questa vacanza, credo carinissima, con il tuo bimbo. Seppur grandicello è sempre il tuo bimbo. Brava e sorridi alla vita è troppo breve per sciuparla. Un abbraccione e fai un bagno termale anche per me. Bella Ischia 😉

    Piace a 1 persona

Rispondi a paroledimaru Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...