Il buongiorno del 26 marzo

Come spesso succede mi sono addormentata con la TV accesa e verso le 4 mi sono svegliata. Stavolta con Questo piccolo grande amore cantata da un giovanissimo e intenso Baglioni. Ed è stato subito Liceo. Gita. Chitarra. Calore sulle guance ed emozione per quel primo e lunghissimo bacio.
Ogni volta mi piace stupirmi di come una canzone sia capace di innescare la macchina del tempo e di riportare sulla pelle emozioni lontane. Ogni volta penso a quale potrà essere quella che accenderà un giorno questo presente. Ogni volta. Senza mai arrivare ad individuarla con certezza.
Chissà se perché solo il giorno dopo si riesce a guardare con maggiore chiarezza al giorno prima. O semplicemente perché ci sono certi piatti che sono più buoni il giorno dopo.
Buongiorno al passato che ritorna e anche a quello che fortunatamente non lo fa!