Il buongiorno del 29 gennaio

Ieri sera, due affezionate lettrici del blog mi hanno detto che sono tempi duri e chi scrive dovrebbe tener conto dello stato d’animo di chi legge e, quindi, cercare di contribuire a dare la giusta carica per affrontare il nuovo giorno. Per dirla tutta ‘Abbado per sempre’ le aveva angosciate. E ci può stare.
Mi è allora venuta in mente una frase che ho letto ieri mattina.
Sotto casa hanno occupato quello che un tempo era un grande negozio di mobili, ora chiuso, per farne una biblioteca e dare nuovo impulso alla cultura del quartiere. Ebbene un cartello recitava (e recita) così ‘Famola ‘na cosa’. Un proposito alto, reso raggiungibile dal sapiente utilizzo del dialetto. Fantastico! E quindi, buongiorno e, oggi,‘famola, pure noi, ‘na cosa e magari giusta’!

20140131-125611.jpg

2 pensieri riguardo “Il buongiorno del 29 gennaio

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...