Il buongiorno del 20 aprile

L’accusa che mi giunge più frequente è di pensare troppo. Può darsi. Ma mica è facile smettere di farlo. Bisogna fidarsi dell’istinto. Bisogna fidarsi dell’altro. Bisogna fidarsi. E con metà della vita alle spalle non è per niente facile. Ma se fidarsi offre una possibilità di toccare il cielo, cosa offre non fidarsi? Non rischiare. Evitare di perdere ma anche di vincere. Stare a metà. Sopravvivere. E poter dire che a noi nessuno ci frega.
Voglio davvero imparare a smettere di pensare. Nella mia seconda parte della vita voglio cambiare registro. Voglio provare a cambiare registro. Facciamo che voglio provare. Mi sembra già tanto. A rileggere ‘sto pippone devo ammettere che non sono affatto credibile.
Buona Pasqua e buone sorprese a tutti!

2 pensieri riguardo “Il buongiorno del 20 aprile

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...