Il buongiorno dell’8 settembre

IMG_5188.JPG
Ieri pomeriggio ho urtato con il gomito uno spigolo, come mi è successo nella vita centinaia di volte. Ma stavolta le conseguenze sono state assai diverse. Mi è venuto un grande livido e stamattina faccio davvero molta fatica a muovere l’avambraccio.
Questo episodio mi ha fatto riflettere sul fatto che una stessa causa può produrre sempre effetti diversi. Che quello che abbiamo sempre subito senza danni può, un giorno, apparentemente senza motivo, ferirci più o meno profondamente. Che la fragilità, quasi mai, è improvvisa ma deriva dalla continua, o comunque frequente, sottoposizione a sollecitazioni non corrette. E che la rottura provoca sempre stupore. Soprattutto in chi vive distrattamente non curandosi quasi mai di ciò che può succedere non stando attenti.
Ma a chi va attribuita? Allo spigolo? No solo a noi. Di spigoli è pieno il mondo. Soprattutto umani. Ognuno di noi ha i suoi. Pensare che possiamo urtarci, ogni volta, senza riportare danni è sottovalutare il pericolo. Anche se ne siamo usciti indenni tante volte.
Gli spigoli vanno evitati accuratamente. Non è codardia ma (alta, altissima) strategia.
Aggiungo, quindi, un altro buon proposito di inizio anno scolastico, accanto al camminare regolarmente: non sopravvalutare la mia resistenza e, nel contempo, non sottovalutare gli spigoli. Perché anche quelli che sembrano più innocui possono essere fatali.
Buongiorno al mio livido, foriero di tanta saggezza!

Foto dal sito Pianetafaidate

Annunci

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...