Il buongiorno del 31 gennaio

Dopo più di un anno, ho interrotto di scrivere il buongiorno di paroledimaru ma anche tutto il resto. Ho pensato a lungo in queste settimane al perché sia successo. Poi stamattina, facciamo nottetempo visto che non sono neanche le 4, mi è apparso tutto chiarissimo. È successo perché non avevo voglia di materializzare nulla di quello che sentivo. Perché non volevo dare a quanto di sgradevole mi stava accadendo la possibilità di realizzarsi, nel senso di assurgere a realtà. Perché si sa, un conto è essere parola che rimbalza nella testa, un conto è diventare parola scritta. È un salto di stato che non lascia più dubbi sull’esistenza. E poi perché sono arrivata alla conclusione che ci siano cose e persone che non meritano alcun approfondimento, semplicemente perché non si può scavare dove non c’è profondità. Cose e persone che meritano solo il silenzio. Ma non quello che parla più di cento parole. Quello proprio che non parla.

Stamattina/stanotte però, ma soprattutto ieri quando mi è arrivato il disegno di Roberto che nella botte mi cercava, mi sono resa conto che a volte ottenebrati dal buio in cui pochi ci vorrebbero trascinare, ci si allontana dalla luce. Quella che sempre vorrebbero regalarci quelli che ci amano e che amiamo. E quella che noi stessi siamo in grado di produrre. Quella che illumina la notte e uccide i vampiri.

Grazie a tutti gli amici, con volto e non, per l’affetto che è arrivato copioso a paroledimaru. Il buongiorno torna. Magari non tutti i giorni ma torna. E per me è meglio dell’antistaminico.

18 pensieri riguardo “Il buongiorno del 31 gennaio

  1. Leggo tanta delusione nelle tue parole
    Cara Maru non ho capito chi ha destato la tua delusione che ti ha poi allontanata dal blog, ma credimi non ne vale la pena
    torna a sorridere e a scrivere
    Sii presente nel blog quando puoi e quando te la senti ma non allontanarti mai perché la tua mancanza si avverte tanto
    Buon sabato ☺

    Liked by 1 persona

    1. Quello che scrivi mi commuove e ti ringrazio. Tu che ami scrivere come me sai che quando le parole appaiono sul foglio quello che era nella tua testa diventa ‘vero’ e che ci sono situazioni a cui non vuoi dare corpo e sostanza. Che preferisci volino via. Ma che se scrivessi in quel momento altro non ti verrebbe. Ho aspettato di poterle gestire. Ora so che posso farlo e ho ripreso la tastiera… Con l’età migliora anche la consapevolezza. Ti saluto e ti ringrazio ancora di cuore per l’affetto. Un abbraccio

      Mi piace

  2. Bentornata! Anche se percepisco malinconia e delusione, mi sembra importante soprattutto per te che tu riesca a farle uscire. La scrittura è terapeutica, hai detto bene. E i tuoi anticorpi personali faranno il resto. Con il tempo ma ne sono certa.
    Ti abbraccio forte. ❤
    Primula

    Liked by 1 persona

    1. Buongiorno Primula. Hai ragione lo scrivere è terapeutico ma per me non nel senso di sfogo, nel senso piuttosto di vedere le cose da un punto di vista diverso. L’ironia per esempio è una mia grande alleata. E i vostri commenti lo sono altrettanto. È come mettere qualcosa in mezzo e girargli intorno per comprenderla con occhi nuovi e occhi di tanti altri. Ci sono momenti però che non riesco proprio a lanciare nulla. Perché lo farei in un modo che non mi piace. Ecco perché mi fermo aspettando tempi migliori. E forse sono arrivati. Non nel senso che sono uscita dalla tempesta ma che ho trovato un ombrello. Piccolo ma è un inizio. Grazie della vicinanza, già ti ho detto quanto è stato importante sapere che c’eri. Un abbraccio

      Mi piace

      1. Mi piace questo modo di concepire la scrittura e la condivido. L’ironia interpone una distanza tra chi scrive e ciò che si scrive per vederlo con maggiore lucidità.
        Capisco perfettamente che serve un momento in cui siamo particolarmente predisposti, e non lo siamo tutti i giorni o in modo continuo.
        Scrivi e metti a fuoco quando pensi che sia opportuno farlo.
        Un abbraccio a te. 🙂
        Primula

        Liked by 1 persona

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...