Lunedì

Posted by

Ed eccoci di nuovo a lunedì. Venerdì sono tornata a casa da Milano stanchissima. Soddisfatta ma distrutta dopo una settimana impegnativa sul lavoro che è seguita ad altre settimane impegnative. Settimane in cui casa e figlio non hanno ovviamente smesso di aver bisogno di cure. E anche questo week end ho continuato a trottare cominciando dalle 7:30 del mattino di sabato. Tra poco mi devo alzare e via di nuovo con la giostra.

Le donne fanno tante più cose degli uomini non solo in parallelo ma anche in seriale. E se un tempo era qualcosa che mi divertiva e mi faceva anche sentire orgogliosa, ora vorrei non fosse così e che la mia vita fosse meno, molto meno veloce. Ci sto lavorando, sono in frenata, ma ci vorrà ancora qualche tempo. Restituire ad ognuno il suo, o quanto meno non caricarsi in più rispetto a quanto si deve, si può e si vuole, é una competenza da sviluppare se non ci sei nato. E questo vale per tutti i campi. Noi tutti, uomini e donne, crediamo di essere spesso più quello che facciamo che quello che siamo. I primi mettendo un accento particolare sul lato professionale, le seconde sulla capacità di esserci sempre e di risolvere a prescindere da quello che si fa nella vita per vivere. Questa la realtà che si esprime in un doppio lavoro per il genere femminile con le conseguenze di cui parlavo all’inizio. Con tutte le eccezioni del caso.

Ho incontrato, qualche anno fa, una tassista donna che mi ha raccontato di alzarsi alle 5, sistemare casa, cucinare il pranzo ai suoi 3 figli, iniziare il turno dopo aver lasciato gli stessi al pre-scuola e poi prendersene nuovamente cura nel pomeriggio. Ogni volta che mi lamento penso a lei e mi taccio.

E pensare che c’è gente che invece quando pensa alla fatica guarda in alto. Mi è capitato recentemente di sentirmi dire che se la mia vita è impegnativa, figuriamoci quella di chi ha un ruolo più importante del mio. Che fosse stato un uomo a dirlo sarebbe stato meno doloroso. Che però spiega perché non stiamo messe ancora così bene.

Quando l’ho raccontato a Roberto mi ha detto: ‘eccone un’altra che scambia il pane con le brioches’. Applausi, sipario.

Buona giornata! E buon lunedì a tutti e tutte

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...