Il pandemico cambio di stagione

Posted by

Ieri sera mi sono addormentata sul divano davanti alla tv, al termine di un fine settimana lungo che è stato, a dispetto della pioggia filogovernativa che ci ha costretti gran parte del tempo in casa, proficuo e piacevole. Proficuo per quello che mi ero riproposta di fare e ho fatto, piacevole per quello che non avevo pianificato ed è successo. Che poi è il risultato di quello su cui mi sto concentrando da un po’ di tempo a questa parte: assecondare la mia natura che trova soddisfazione nel tracciare linee e piani ma fare caso a ciò che di bello mi accade senza fare nulla. Trattenere e valorizzare ciò che mi riscalda e mi fa stare bene e lasciare andare ciò che non aggiunge o addirittura toglie. Tutto però senza forzare. Con estrema dolcezza, prima di tutto verso me stessa. Che è, di fatto, il secondo livello dell’#anchemeno. L’up grade che mi/ci ha regalato la pandemia. Perché dobbiamo riconoscere che se è vero che siamo tutti molto stanchi e provati da questo periodo terribile, questo tempo sospeso ci ha anche offerto, e ci sta ancora offrendo, l’opportunità di verificare, senza distrazione, se dove stiamo andando è dove vogliamo andare e, se non è così, di rivedere la direzione. Anche per trovarci pronti e con le idee chiare appena tutto questo sarà finito. Un’opportunità che sarebbe davvero un peccato non sfruttare. Un po’ come non fare il cambio di stagione nelle giornate di pioggia e rimandarlo alle giornate di sole.

Mi sono svegliata, sono sul divano, mi guardo intorno e Rocky non c’è. Mi alzo e mentre vado a piedi scalzi in cucina, lo trovo in corridoio nella cuccia. Mi guarda. Torno sul divano e lui mi segue. Si appallottola ai miei piedi e li scalda, esaudendo un desiderio che non sapevo neanche io di avere. Che è il terzo livello dell’#anchemeno. È inutile sbracciarsi per essere amati, chi ci ama non ha bisogno che gli suggeriamo nulla per farci stare bene. Dobbiamo solo essere disposti a vedere un bene che non avevamo ancora neanche immaginato. Che non è facile solo la prima volta.

Buon mercoledì che è un po’ lunedì!

E Roberto ha immortalato in modo perfetto questo momento di amore e calore. La sensibilità supera i muri! ❤️

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...