#magicmoments

Posted by

Amo le lunghe camminate con Rocky, soprattutto quelle di mattina prestissimo, quando ancora siamo per strada più o meno soli, e ho la possibilità ipnotizzata dal suo incedere, a volte veloce a volte lentissimo, di riallineare i pensieri e meditare. Ed è proprio in una di queste mattine che ho elaborato e tirato fuori una possibile evoluzione dell’#anchemeno, che ho deciso di chiamare #magicmoments, che a Natale ci sta benissimo.
Ricapitolando per chi non sa di cosa parlo ma anche per rinfrescare il concetto a chi lo conosce benissimo, l’#anchemeno prevede di attivare nella nostra vita più che un opportuno, un necessario distacco da ciò che non merita di essere vissuto con eccessivo trasporto. Che vale per tutti gli ambiti e va sempre applicato laddove sia evidente che al nostro sforzo non corrisponda, e mai corrisponderà, un risultato degno di nota. Una conclusione che non nasce mai da un atteggiamento giudicante verso quel personaggio o quella situazione ma solo da analisi oggettiva di ciò che è. Fredda. Brutale. Come sviscerato in questi anni, l’#anchemeno non è un filtro di facile adozione in quanto necessita di allenamento e fiducia nella riuscita ma ad un certo punto, e qui lo dico per esperienza, ad un certo punto succede che di fronte a qualcosa che un tempo ci avrebbe rovinato una giornata, se non un’intera settimana, ci accorgiamo di non attivarci più. Di guardare come se fosse un altro a vivere quella situazione. Fino ad arrivare, al livello più alto dell’#anchemeno, a provare addirittura tenerezza verso noi stessi, ricordando quanto ci siamo macerati, quando potevamo serenamente evitarcelo.
Ok, questo è l’#anchemeno ma andiamo avanti.
Come dicevo, mentre passeggiavo dietro a Rocky, speso resa totalmente cieca dalla brina sugli occhiali che mi ha fatto sentire l’elaborazione ancora più mistica, mi è venuto in mente che il ‘meno’, per definizione, non può reggere da solo uno stato di grazia. Che quel risparmio di energie deve essere assolutamente reinvestito per moltiplicare il beneficio. Ed ecco quindi il secondo positivo step a cui sono addivenuta e che non potevo non parteciparvi nell’immediato: bisogna pianificare momenti piacevoli e accorgersi di quelli che ci capitano. Farci caso. Non darli per scontati ma fermarci ad apprezzarli. Fargli riempire lo spazio vuoto lasciato da tutto ciò che non merita o meritava. Ma non a mente. Io me lo segno proprio, come Troisi, in ‘Non ci resta che piangere’ alla terza volta che gli ricordavano che doveva morire. Me lo appunto, lo scrivo. Ho preso, cioè, a segnare sull’agenda in giallo tutti i miei #magicmoments: quelli voluti e programmati ma anche, a posteriori, quelli accaduti senza una precisa volontà, o quelli che si sono trasformati in corsa. Ed il risultato è davvero incredibile. In un’agenda prima tempestata unicamente da freddi impegni professionali e personali, è cominciato ad apparire il sole. Evidenziare in giallo i momenti magici ha colorato anche tutto il resto con due effetti immediati: visualizzare con facilità la bellezza che mi sono creata ma anche e soprattutto quella che mi è capitata, inducendomi a sentirmi fortunata; capire con il cuore che, la felicità può annidarsi in luoghi molto diversi da quelli che pensavamo e che se vogliamo raggiungere nuove mete, l’unica è avere il coraggio, ma anche l’entusiasmo e la gioia, di uscire e battere strade nuove.
Lo so che sembra un lavoro ma non lo è: vi invito a provarci per un po’ e a confrontarci. Posso solo assicurarvi che il risultato è sorprendente. Lasciatevi stupire, è gratis. Buona giornata! ❤️

Ed è arrivato anche il disegnetto di Roberto che ha disegnato un taccuino pieno di pagine per i magic moments che il suo modo per dirmi che saranno tanti! 🤩😘

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...