Il buongiorno del 9 luglio

Ieri ho pranzato con una mia compagna di liceo che non vedevo tra 30 anni. Ci siamo sfiorate, più volte, in questo lungo periodo. L’ultima alla manifestazione Se non ora quando. Ma senza mai incontrarci. In questi casi il difficile è capire da dove cominciare a raccontare. Noi abbiamo cominciato dalla fine, da oggi. Risalendo, ogni tanto, per meglio spiegare un qualche percorso. Occhi negli occhi con una confidenza inalterata, non c’è stato mai un minuto di silenzio. Neanche davanti agli assai invitanti moscardini o allo spaghetto con le vongole. Il tempo è trascorso veloce. Troppo. Ed è quello il termometro del piacere del ritrovarsi. Dello stare insieme. Quando il tempo non basta.
L’ultima volta che ci eravamo viste era stato, probabilmente, alla cena del dopo maturità. Con tutta la vita ancora davanti. Ieri il bello è stato ritrovarsi con un bel pezzo di vita dietro ma con lo stesso entusiasmo di una volta nel guardare a quello che ancora ci aspetta. Non ultimi altri momenti, come questo, da condividere.
La domanda che ci è stata posta da coloro ai quali abbiamo entrambe raccontato l’incontro al ritorno, è stata univoca: ‘Ma come mai avete fatto passare 30 anni?’ La risposta non c’è. È successo. Non importa. L’importante è che – di questo siamo certe – non ne passeranno altri 30. Da rifare nella stessa formazione ma anche da estendere. Si raccolgono adesioni.
Buongiorno al passato buono, quello che quando torna siamo contenti!

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...