“Il figlio” Marco

Ieri Alessia mi ha esternato che a lei e a Concetta (ma me lo avevano detto anche Paola ed Elisa) non piace che io chiami mio figlio, “il figlio” quando scrivo o racconto di lui. Secondo il loro parere è fastidioso soprattutto perché sembra quasi che io voglia prenderne le distanze. A dire il vero la mia volontà era tutt’altra. L’articolo determinativo, nella mia testa, voleva rappresentarne proprio la specifica unicità della mia creatura ma se la percezione è un’altra, si cambia. D’ora in poi sarà mio figlio. O anche più semplicemente Marco.

ndr Mi sono accorta ora che questo è il mio 400 post e che casualmente lo abbia dedicato a Marco mi fa proprio piacere.

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...