Il buongiorno del 18 novembre

In questi giorni mi sono fermata spesso a ragionare sul concetto di fiducia. E sono arrivata alla conclusione che la fiducia sia ciò che davvero discrimina i rapporti importanti da quelli che non lo sono. Avere fiducia significa credere che l’altro tenga a noi. Non faccia mai, volontariamente, qualcosa che possa nuocerci. Ci abbia a cuore. E che questo non possa essere messo di continuo in discussione. Dare fiducia è un atto di coraggio che bisogna portare fino in fondo. Credere che qualcuno ci ami è lasciare la porta aperta e consentire all’altro di entrare. Sapere che c’è il rischio che ci possa far male ma credere che non lo farà. Ovvio che di tanto in tanto, questo vada verificato con i fatti. Ma di tanto in tanto. In una visione complessiva. Non ogni minuto, dando significati epocali ad episodi singoli e decontestualizzati. Ci sono quelli che per paura di essere feriti o ancor di più di essere fregati, perché per alcuni l’amor proprio è più importante dell’amore, stanno sempre lì con il fucile puntato. A non vivere e a non far vivere con serenità lo svolgersi di un rapporto. Ad aspettarsi ritorni continui che metterebbero a dura prova anche l’amore materno. E per me non ci può essere fiducia senza libertà. Propria e altrui. È una base su cui costruire il resto. Quella che ti consente, di fronte a qualsiasi cosa accada, di sapere che c’è sempre un’alternativa rispetto alla decodifica più ovvia.
Un tempo mi tenevo lontana solo da chi non mi ispirava fiducia. Oggi mi tengo lontana, soprattutto, da chi quella fiducia non ce l’ha in me. È cambiata la mia prospettiva. Perché ho capito che il disprezzo più profondo verso l’altro non sia tradirlo ma pensarlo traditore. Metterlo continuamente alla prova. È mettersi talmente al centro da pensare di poter pretendere senza mettere sul piatto nulla. Da barattare le vere prove di bene per due lire di nulla. E la vita è troppo breve per perdere tempo dietro al nulla. Figuriamoci a due lire di esso.

Buongiorno al tutto. Che il nulla non ci piace.

18 pensieri riguardo “Il buongiorno del 18 novembre

  1. Letto, condiviso, sottoscritto.
    Ed è così difficile. Perché poi, al di là della volontà e della scelta, c’è la chimica. Che quella, la chimica, mina con ragionevolezza e costanza ogni convinzione, instillando dal mondo illogico quel che di più logico vi è nelle argomentazioni: il dubbio.
    Ah, l’essere umano. Tra maledetto dubbio e ricercata fiducia.
    Waste My Time – Cafe 432 Feat. Marcelle Duprey

    Liked by 1 persona

    1. Ho letto e riletto il tuo commento perchè hai ragione tu quando dici che il dubbio si insinua al di là della volontà. L’ho provato e lo provo. Ma lasciare la fiducia alla mercè della chimica e della ‘pancia’ puó essere davvero pericoloso. Perchè l’istinto spesso parla più di noi che dell’altro. Grazie della musica che vado a scaricare e ad aggiungere alla mia ormai preziosa cartella ‘Vagone’… Buona giornata!😉

      Mi piace

    1. Sai Barbara, mi piace pensare che le persone intorno a me, sapendo come sono fatta, possano essere certe della mia buona fede al punto da non attribuirmi in nessun caso azioni che non sarei mai in grado di portare avanti… E non parlo solo di amore.
      Grazie a te per i tuoi passaggi… buona giornata Maru

      Liked by 1 persona

  2. Buongiorno Maru… Un buongiorno che mi lascia senza fiato questa mattina. Hai descritto due aspetti fondamentali della nostra intera esistenza (fiducia e libertà) che influenzano in modo profondo i rapporti affettivi, in ogni loro espressione. E tu ne hai colto l’essenza, ispirata come sempre…nonostante l’ora!
    Purtroppo molte persone vivono l’amore da una prospettiva differente (vorrei dire ‘distorta’) . Vorrei scrivere sui muri queste tue frasi : “E per me non ci può essere fiducia senza libertà. Propria e altrui. È una base su cui costruire il resto” …. Ma non credo cambierebbe l’approccio alla vita di certe persone.
    E…. la vita è sempre, dannatamente troppo breve !!!!
    Buona giornata … (con cielo grigio ed aria frizzante). Marco xxx

    Liked by 1 persona

    1. La prima bella notizia è che continuo a lasciare senza fiato gli uomini…:-) La seconda è che la vita non è mai troppo breve. Dipende sempre e solo da come la si vive. E’ breve se si perde tempo, lunga se diamo ad ogni istante un significato profondo. Ci guardiamo dentro, fuori, intorno. E la tua è lunghissima, dammi retta. Quanto alle persone ritengo che possano cambiare ma solo se hanno una buona motivazione per farlo. Ti auguro di essere tu quella motivazione. Ma se non è così, molla. Non significa arrendersi, significa volersi bene.
      Guardo fuori dalla finestra, il cielo è pieno di nuvoloni bianchi e grigi da cui si affaccia a tratti il sole con una luce gialla che sorprende. Non potrei descrivere meglio il mio stato d’animo.
      Buona giornata a te! Maru xxx

      Liked by 1 persona

      1. Ho finito ora una lunga riunione di lavoro e nel frattempo il cielo è diventato nero.
        Conosco bene il battere fuori tempo del cuore. A volte me lo sento ancora addosso. Ne sono uscita da poco grazie alla rete degli affetti ma anche al rifiuto del dolore come stato. Per capirci, non mi piace proprio stare male e quando mi capita mi ribello con tutte le mie forze. 🙂
        Oggi sono una persona diversa da quella che ero e forse mi piaccio anche di più. Ma è stata dura. Succederà anche a te. Ne sono sicura.
        E se/quando ti va una chiacchiera di fronte ad un the 3.0 sai dove trovarmi 🙂
        Buonanotte xxx

        Liked by 1 persona

  3. Nonostante tutto, ogni volta io riparto da zero. Poi arriva il rapido sul binario 1 che mi travolge, ma francamente non credo avrebbe fatto meno male se fossi stata ossessiva e dubitante. Magari qualcuno un giorno se la meriterà pure, la mia fiducia. Che poi non è vero, il mio ex marito se l’è meritata per tantissimi, tantissimi anni. Certo non è semplice, soprattutto se ti hanno fatto male. Ma un rapporto d’amore adulto, fatto di dubbio imperituro è un nonsense.

    Liked by 1 persona

    1. In realtà quando ho scritto non pensavo all’amore ma all’amicizia che per me vale quanto, se non di più, dell’amore. A quanto faccia male che l’altro pensi che tu abbia fatto qualcosa che a te non passerebbe mai in mente. E che lui dovrebbe saperlo. Doloroso. Io quando decido di fidarmi lo faccio. Esattamente come dici tu. Non metto in discussione ogni volta tutto. Mi piacerebbe lo facessero anche gli altri. Buonanotte tuttotace! Facciamo bei sogni…:-)

      Liked by 1 persona

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...