Il buongiorno del 27 ottobre

In due giorni la stagione è cambiata senza dare a me il tempo cambiare i vestiti nell’armadio. Il fine settimana scorso stavo a maniche corte e questo l’ho passato col piumino e la mantella. E avendo impegnati sia sabato che domenica non ho potuto tirare fuori qualche vestito più adatto al nuovo clima. Con la conseguenza che passerò la settimana a studiare sovrapposizioni di cotone per uscire di casa senza rischiare l’assideramento. Su questo tema esistono diversi tipi di comportamento. Ci sono quelli che il 23 di settembre entra l’autunno e anche se ci sono 40 gradi li vedi girare con gli stivali di camoscio. Quelli pigri che ci mettono due mesi ad allinearsi. Tirano fuori un maglione alla volta e finiscono il cambio a ridosso della primavera. E poi ci sono quelli come me che sono per il cambio a richiesta. Cambiano in un giorno alla bisogna. Ma quel giorno deve essere libero. E se non è così passano quella settimana con la frustrazione di non aver centrato l’obiettivo.
Il cambio di stagione è un momento peraltro che detesto. Perché ne approfitto di solito per pulire a fondo la qualunque. Buttare o regalare, a seconda dello stato, tutto ciò che non è stato movimentato per almeno due anni di seguito. Mettere in ordine ogni dove. Lo detesto perché è faticoso. E perché ti dice che il freddo è arrivato sul serio. E che tra poco sarà veramente Natale. Cosa che, nonostante i panettoni girino nei supermercati da quasi un mese, avevo potuto ignorare finora.
E non c’è dubbio che io preferisca il cambio estivo. Ugualmente faticoso ma con ben altre prospettive. Il caldo. Le vacanze. La libertà che parte da quel vestirsi che ci metti un attimo. Che non devi partire dalle calze per arrivare al cappello e alla sciarpa.
Il cambio di Marco è più facile. Si va direttamente al negozio. Dall’anno scorso ha messo su un numero di centimetri e di chili incompatibili con qualsiasi indumento precedente. E quest’anno sceglie lui. Io sono diventata out. E su questo ha perfettamente ragione non ho mai seguito molto il fashion. Non per spocchia ma per distrazione. E non vedo l’ora che anche la mia presenza (e il mio bancomat!) diventino out… Ma credo che per questo dovrò aspettare ancora parecchio.
Per finire la domanda vera è, ‘Ma oggi che mi metto?’… Spero nell’ispirazione da caffè. Vado.
Buongiorno freddino….

Il buongiorno del 7 luglio

Stamattina mi sono svegliata con difficoltà. Stanotte caldo, aria condizionata rotta e finestre aperte, con effetto letto in piazza, non hanno conciliato il riposo. È lunedì e stamattina c’è stato il cambio turno del figlio che passerà questa settimana con il padre. Tutto sembrerebbe deporre a sfavore di questa giornata ed invece sto pensando che in macchina e in ufficio l’aria condizionata c’è. Che ho un mucchio di cose da fare e ho mille idee in testa, raccolte nel fine settimana, da realizzare. E soprattutto che finché c’è un lunedì da disprezzare va tutto stra-bene!
Buon lunedì, martedì…..

Il buongiorno del 14 giugno

Fa caldo. Tanto caldo. E sono giorni che invece di parlare di questo, si parla della perturbazione che verrà. Probabilmente i media non hanno ancora switchato sulle emergenze estive ricorrenti, come la siccità e gli incendi, e stanno ancora concentrati sulle bombe d’acqua (moderno naming delle perturbazioni più violente che si è sostituito a diluvio che faceva un po’ antico). E, fateci caso, in giro, a mio avviso proprio per questo, si parla più del fatto che pioverà che del caldo assurdo che ci sta attanagliando. Le previsioni per oggi differiscono da sito a sito. C’è chi sposta la pioggia in serata e chi non si arrende a che arrivi in mattinata. Nel nostro Paese si apre un dibattito pure sulle previsioni del tempo.
Ma stasera, pioggia o non pioggia, ci sarà la prima partita dei mondiali e per 90 minuti saremo tutti, più o meno, d’accordo. Tutti vicini. Tutti italiani. Sicuri di potercela fare. Sarebbe bello poterlo pensare anche domani. Anche sul resto. Magari succederà.
Buongiorno Italia, buongiorno… Concetta, ritornato cervello in fuga che non si arrende, e tantissimi auguri per il tuo compleanno!