Il buongiorno del 5 settembre

Stamattina ho tanti pensieri in testa e non so davvero verso dove liberare parole. Se scrivere di un bell’incontro con una persona, con cui ho lavorato vent’anni fa, e di come abbiamo scoperto del tempo che ruba i particolari ma non la sostanza e le emozioni profonde del vissuto. Oppure dell’avvicinarsi del rientro in ufficio. E con questo da un lato il pregustare il piacere di rivedere quella famiglia, de facto, con cui passo la maggior parte delle ore della mia vita. O, con meno entusiasmo, dall’altro lato, cedere alla preoccupazione di poter perdere velocemente i benefici della vacanza rientrando in tutte quelle dinamiche che stancano senza produrre. O ancora affrontare il tema del perché mio figlio mi costringa ogni volta a punirlo, privandolo della partecipazione a quelle che sono le attività che lui ama, e non possa invece trovare da solo il giusto compromesso di tempo da dedicare a piacere e dovere. O infine se scrivere della giornata fitta che mi aspetta e quindi di come i giorni di ferie possano diventare più faticosi e intensi di una pesante giornata lavorativa.
E invece ho pensato che c’è una notizia che in questi giorni che mi ha davvero colpito e che merita due righe prima che mi sfugga. Ed è quella di Luciano Onder cacciato dalla conduzione di Medicina 33. Questa notizia riportata ovunque deve essere stata evidentemente costruita da qualcuno che ad Onder vuole un gran bene. Perché attacca puntando sull’immagine del conduttore ma poi, non certo che qualcuno ti entra in casa con inidonea allegria da 30 anni, subito dopo pranzo, parlandoti dei rimedi per le gambe gonfie, dei sintomi dei calcoli renali o di come combattere i trigliceridi alti, abbia raccolto tutte queste simpatie nel cuore della gente, punta sull’aspetto economico. Lui finora pagato con 500 € euro al mese mentre a chi lo sostituirà andranno 400.000 €. Buttata lì con fonte Dagospia. Questo tizio, che tutto induce a pensare più giovane, meno preparato e sicuramente raccomandato, sarà pagato 67 volte di più. Neanche se imponesse le mani e ci guarisse tutti. Ed il bello è che parte immediata la inutile rassegnata indignazione ma nemmeno un dubbio sul fatto che manchi qualche aspetto per comprendere il tutto. Perché ormai questo è il Paese in cui tutto è possibile. Anche una cosa come questa che, così come posta, non ha alcun senso. E chi attacca per primo vince almeno sui sedimenti della memoria comune.
Ed è questa, non c’è dubbio la notizia più triste e raccapricciante.
Buongiorno al mal di stomaco e a come superarlo!

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...