Ormoni

Ieri l’altro e molto di più ieri, il pianto mi ha sopraffatto. Mi sono commossa alla fine di un libro e poi salutando mio figlio prima di affidarlo al padre. Ho pianto a dirotto al telefono con un amico (almeno lo era prima che gli facessi questa telefonata 😃) mentre gli raccontavo tutta una serie di sofferenze causatemi da persone che sulla carta avrebbero dovuto volermi bene.

In questo contesto, mio figlio che, nonostante i miei sforzi, si era accorto, durante il saluto, della lacrimuccia che scendeva senza controllo, abbracciandomi e sorridendomi prima con gli occhi che con i suoi meravigliosi denti argentati mi aveva detto: ‘Non ti preoccupare mamma, è una questione di ormoni‘.

Premesso che:
1) pur non mancandomi materia per stare male, non riuscivo neanche io a capacitarmi di tanta carica emotiva;
2) non so dove abbia sentito questa frase e se ne conosca davvero il significato;
3) un figlio è l’unico uomo che può farti ridere dicendo una cosa del genere;

era proprio così. Aveva ragione lui. Non mi dovevo preoccupare.

Che ne dici?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...